Lettera aperta per inizio anno scolastico del presidente Cesetti e Assessore Buondonno

Vogliamo, in occasione della piena ripresa delle attività didattiche, rivolgere a tutto il mondo dell’istruzione un saluto ed un augurio di buon lavoro.

La scuola sta attraversando, nel Paese e, dunque, anche nel fermano, un momento difficile, per i tagli finanziari, la contrazione delle cattedre ed il conseguente aumento di alunni nelle classi, con grandi problemi nell’ organizzazione quotidiana e nella possibilità reale di far crescere i livelli formativi e culturali; col rischio che, come troppo spesso accade, siano allievi e territori già svantaggiati, a vivere le maggiori difficoltà; con docenti e collaboratori che vedono prolungarsi, ulteriormente, situazioni di precarietà.

Tutto questo, però, per quanto preoccupante, non ci deve scoraggiare. Conosciamo bene i problemi, anche annosi, ma sappiamo, altrettanto bene, che nella Scuola italiana – e quella del nostro territorio non è certo da meno - vive uno straordinario potenziale di risorse professionali, intellettuali ed umane; una grande passione civile, che le consentirà di superare le prove cui è sottoposta e consentirà, a tutti noi, di guardare con fiducia al futuro delle generazioni giovani, al quale tutto il nostro lavoro deve essere finalizzato.

Il diritto allo studio ed al sapere per tutti i giovani, di qualunque condizione, di qualunque provenienza etnica o geografica, è un diritto inalienabile ed una cardine essenziale della realizzazione di ogni persona – giovane o adulta – e del libero ed equo sviluppo della società; ed è compito delle Istituzioni , espressamente codificato dalla Costituzione, operare per garantire tale diritto fondamentale. Con la consapevolezza di questa responsabilità, e con la passione di chi sa che libertà ed eguaglianza, dignità e benessere, nel mondo come in ogni comunità locale, poggiano soprattutto sulla conoscenza, l’ Amministrazione provinciale di Fermo sarà al fianco delle scuole del fermano, per programmare insieme e sostenere il ricco tessuto formativo e culturale del nostro territorio, per cercare di dotarlo, delle strutture e dei servizi necessari, per integrarlo con le realtà produttive, per aprirlo, ancor più, all’Europa e al mondo. Investire sul sapere, sulla scuola, sulla formazione professionale e sulla cultura è un’esigenza tanto più urgente in questa situazione di crisi economica e sociale che non risparmia certo il nostro territorio; la Provincia di Fermo considera questo come uno dei propri impegni fondamentali.

Un invito particolare va agli studenti: impegnatevi e raccogliete gli stimoli che vengono dai vostri insegnanti, siate rispettosi di tutti coloro che lavorano con voi e per voi, delle strutture scolastiche, che sono il frutto del lavoro della comunità e, quindi, anche delle vostre famiglie. Questo territorio, questo Paese, questo pianeta, hanno bisogno, per il proprio futuro, di tutta la vostra passione, del vostro sapere, della vostra responsabilità.

Buon anno e buon lavoro.

Pubblicato il 16/09/2009 00:00