SCUOLE SECONDARIE DELLA PROVINCIA DI FERMO: TUTTE RIAPERTE PER IL 17 SETTEMBRE

Dopo numerosi incontri, attività sopralluoghi e confronti si sono definitivamente avviate le procedure di provvedimenti che consentiranno agli Istituti Scolastici parzialmente inagibili di svolgere regolarmente l’attività didattica prevista per il 17 settembre prossimo. Obiettivo che la Provincia si è posto fin da subito ma che non era assolutamente scontato vista la complessità delle problematiche affrontate.

Bisogna comunque ricordare che dal verificarsi dell'evento del crollo del tetto dell'aula del Montani avvenuto il 14 Maggio gli uffici tecnici della Provincia hanno svolto un lavoro incessante di verifica valutazione e progettazione per raggiungere tale obiettivo e che il tempo a disposizione (considerato anche lo stop estivo del mese di agosto) non ha di certo facilitato l'obiettivo. Molto importante è stato nella soluzione di tutta la vicenda l'incontro avuto a Roma con il Dott Borrelli Dirigente della Protezione Civile Nazionale che unitamente al MIUR hanno trovato le risorse per il rifacimento complessivo dei tetti degli istituti Montani, Annibal Caro, Tarantelli e Liceo artistico di P.S. Giorgio. Tutto ciò ha permesso alla Provincia di porre tutta l'attenzione soltanto sulle criticità emerse in modo da raggiungere il ripristino funzionale delle parti che, a seguito degli approfonditi controlli, hanno manifestato qualche criticità. Questo significa che a Settembre le scuole potranno riaprire le aule agli studenti a seguito dei lavori di consolidamento che sono partiti in questi giorni e che salvo imprevisti, dovranno terminare prima dell'inizio dell'anno scolastico.

In particolare possiamo dire che per quanto riguarda il triennio dell'ITI Montani verranno chiuse tutte le aule dell'ultimo piano e le stesse verranno recuperate in parte presso il convitto (lavori già eseguiti) ed in parte al piano terra dell'edificio dopo alcuni lavori di consolidamento delle coperture. Per quanto concerne l'Annibal Caro verrà seguita la stessa strategia per cui sarà possibile riprendere le attività scolastiche utilizzando esclusivamente parte dei piani dell’edificio dopo che verranno eseguiti i lavori già in corso, su alcune capriate e solai che presentano delle criticità.

Per il Liceo Artistico invece saranno sufficienti interventi di recupero di locali esistenti nell’ala non interessata da inagibilità, per consentire la normale riapertura. Per quanto riguarda il Tarantelli di Sant'Elpidio a Mare l’ulteriore recupero di spazi da destinare ad aule, ceduti dal centro locale di formazione regionale, consentiranno di ospitare le classi che non potranno più essere ospitate nei piani superiori della sede principale di Corso Baccio.

Tutto questo lavoro permetterà la ripresa in sicurezza dell'anno scolastico in attesa che si proceda con la progettazione e le gare necessarie per l'assegnazione dei lavori per il rifacimento di tutti i tetti delle scuole interessate che dovranno avvenire chiaramente in completa sicurezza senza la presenza dei ragazzi e dei docenti e che quindi verranno espletati durante il prossimo periodo estivo.

Si evidenzia inoltre che al fine di coprire eventuali ulteriori necessità, la Provincia terrà a disposizione delle aule presso il Polo Scolastico di V.le Trento che in caso di prolungamento dei suddetti lavori potranno ospitare alcune classi, senza il ricorso ai doppi turni. Inoltre così come concordato con il Sindaco di Fermo la Scuola media Betti proprio per far fronte alle necessità di avere delle aule cuscinetto ed in attesa della costruzione del nuovo polo previsto in Via Salvo D'Acquisto, verrà in parte (otto aule) ospitata presso il Polo scolastico attuale ed in parte (sei aule) presso la Scuola “La sapienza” al Centro storico.

La Presidente
Moira Canigola

Pubblicato il 02/08/2018 13:55