A.T.A. RIFIUTI: CHIESTA LA SOSPENSIONE DEGLI AUMENTI TARIFFARI PER CONFERIMENTI IN IMPIANTO TMB PRESSO LA DISCARICA DI SAN BIAGIO

Lo scorso 31 gennaio si è svolta, presso la Sala Consiliare della Provincia di Fermo, l’Assemblea Territoriale d’Ambito (A.T.A.) dell’ATO n. 4 Fermo.

Nel corso della seduta, è stata affrontata la problematica relativa alla comunicazione della società ASITE del 29/11/2018, con la quale veniva richiesto, con decorrenza da gennaio 2019, l’aumento delle tariffe a carico dei Comuni dell’Ambito per il conferimento di rifiuti urbani al TMB presso la discarica di San Biagio.

“Dalla discussione con i Sindaci dell’ATO n. 4 “- rimarca la Presidente dell’A.T.A. Moira Canigola – “è emersa la volontà comune di evitare l’aumento del tributo TARI a carico del cittadino e contestualmente di venire incontro alle richieste del gestore dell’impianto TMB prendendo a riferimento i costi praticati in analoghi impianti risultanti da evidenze pubbliche”.

“All’esito della riunione” – continua la Presidente Canigola – “è stato condiviso di convocare nel corso del mese di febbraio un’altra seduta dell’Assemblea Territoriale d’Ambito (A.T.A.) dell’ATO n. 4 Fermo per adottare specifiche deliberazioni in merito che tengano conto anche della riduzione degli altri costi a carico dei Comuni per compensare l’aumento della tariffa TMB”.

Nelle more della decisione finale, la Presidente dell’A.T.A. ha chiesto al Comune di Fermo e alla società ASITE, che gestisce l’impianto TMB presso la discarica di San Biagio, di sospendere gli aumenti tariffari preannunciati.

Pubblicato il 06/02/2019 13:04