La Provincia di Fermo ha ottenuto la somma complessiva di Euro 500.000,00 per l’esecuzione degli interventi denominati “Interventi di adeguamento e di adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza sanitaria da Covid-19” da parte del MIUR.

Gli istituti scolastici coinvolti da tali interventi sono: il Liceo Classico Annibal Caro di Fermo, il Convitto ed il Biennio Montani di Fermo, l’ITC Carducci di Fermo, il Liceo Artistico di Fermo, l’IPSIA di Fermo, il Liceo Artistico di Porto San Giorgio, l’Istituto Carlo Urbani di Porto Sant’Elpidio e l’Istituto Tarantelli di Sant’Elpidio a Mare.

In particolare, i lavori riguardano l’unione di più locali, al fine di ricavare ambienti più idonei al distanziamento sociale, la creazione di nuove aule attraverso il recupero funzionale di spazi esistenti non destinati a tale fine, nonché la messa in sicurezza di strutture portanti e non, per garantire l’uso di tutti gli spazi esistenti utili alla riapertura del nuovo anno scolastico.

Gli interventi più consistenti dal punto di vista finanziario sono concentrati al Liceo Classico Annibal Caro (€ 135.000,00) ed al Liceo Artistico di Porto San Giorgio (€ 117.700,00).

La parte restante dei fondi sono destinati per circa € 50.000,00 cadauno per il Liceo delle Scienze Umane e per l’ITC Carducci, la somma restante in proporzione agli altri Istituti.

Gli interventi consentiranno, altresì, alla luce delle direttive MIUR e degli Uffici Scolastici nazionali, ai Dirigenti scolastici coinvolti di riaprire l’anno scolastico prossimo venturo nel più ampio rispetto delle norme di sicurezza legate a questa particolare stagione.

Il 14 settembre sarà la data in cui tutti gli istituti scolastici della Provincia di Fermo riapriranno con regolarità ed in presenza, salvo casi particolari ed eccezionali, legati a cantieri in atto di più lunga durata, che riguardano istituti diversi da quelli indicati.

I lavori in corso di esecuzione – commenta la Presidente della Provincia di Fermo Moira Canigola - sono il frutto di una particolare sinergia operata in queste settimane tra la Provincia e i Dirigenti degli Istituti scolastici coinvolti, con la quale si sono recepite ed accolte le istanze e le necessità promosse ed indispensabili per garantire appieno l’attività scolastica. Diversa, invece, è la situazione che sta attraversando il Liceo Scientifico Onesti, in quanto nel suo edificio sono da mesi in corso interventi di adeguamento sismico della struttura, che richiederà, ai fini di garantire la massima sicurezza degli studenti durante i lavori, il trasferimento di parte di essi in altro sito”.