D'estate il Fermano diventa una grande piazza

La Provincia di Fermo, in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, il Conservatorio “Pergolesi” e diverse associazioni, ha promosso “Piazza d’estate. La Provincia di Fermo con i piccoli comuni”, calendario di iniziative di carattere culturale dedicato ai centri con una popolazione inferiore ai 2.000 abitanti.

L’iniziativa si pone l’obiettivo di animare i piccoli centri, specie dell’entroterra, valorizzando al contempo il loro territorio, troppo spesso trascurato dai circuiti culturali classici.

Nella misura del 50% del costo complessivo, l’Amministrazione Provinciale si è impegnata a sostenere l’organizzazione delle singole iniziative e le spese relative alla comunicazione, oltre che a predisporre anche una stagione denominata “Teatri d’Inverno”. Un progetto di rilevanza strategica, che rientra nelle finalità sia del programma di interventi di marketing territoriale destinati ai piccoli Comuni, approvato con delibera di Giunta n. 101 dell’11 maggio 2010, che in quello specifico a sostegno delle attività dei piccoli Comuni approvato con D.G.P. n. 76 del 13 aprile 2010.

 “Sono i paesi più piccoli a pagare il prezzo maggiore - ha dichiarato l’Assessore alla Cultura Giuseppe Buondonno - Il nostro è un cartellone ricco di iniziative: sono ben 26 gli appuntamenti in programma, e tutti gratuiti. Sarà dunque un’estate ricca di eventi culturali di rilievo, tra musica e teatro, che non mancherà di richiamare nelle nostre località cittadini fermani e numerosi turisti”.

“Una scelta vincente – ha ribadito il Presidente Fabrizio Cesetti, insieme ai Sindaci dei Comuni coinvolti – che permetterà a tutte le realtà protagoniste di vivere pienamente la propria appartenenza al territorio”.

Tra i Comuni aderenti figurano Belmonte Piceno, Campofilone, Francavilla d’Ete, Lapedona, Magliano di Tenna, Massa Fermana, Monsampietro Morico, Montappone, Montefalcone Appennino, Montefortino, Monte Giberto, Monteleone di Fermo, Montelparo, Monte Rinaldo, Monte Vidon Combatte, Monte Vidon Corrado, Montottone, Moresco, Ortezzano, Ponzano di Fermo, Santa Vittoria in Matenano e Smerillo, mentre tra i promotori culturali coinvolti troviamo Manfredo Catalini, la Federazione Italiana Teatro Amatori, il Conservatorio “Pergolesi”, la Nuova Orchestra Regionale delle Marche “D. Alaleona”, la Scuola Popolare di Musica, Eventi Culturali srl, l’Associazione Culturale “Liberalibri”, l’Associazione “Perpianosolo” ed “Eventi” di Giambattista Tofoni.

Pubblicato il 05/07/2010 00:00