Tassa concessione per la raccolta dei tartufi

L.R. n. 5/2013- Modalità di pagamento della tassa di concessione per la raccolta dei tartufi

Per il rilascio e la convalida annuale del tesserino di idoneità è istituita ai sensi dell'art. 17 della L. 752/1985 una tassa di concessione regionale per l'abilitazione per la ricerca e raccolta tartufi che ha valore su tutto il territorio nazionale.

La tassa è versata prima del rilascio del tesserino ed entro il 31 gennaio di ogni anno successivo a quello del rilascio, direttamente alla Regione sul conto corrente sotto riportato.

La ricevuta del versamento deve essere conservata unitamente al tesserino di abilitazione ed esibita su richiesta dagli organi preposti alla vigilanza.

La tassa non è dovuta dai raccoglitori di tartufi, su fondi di loro proprietà o comunque da essi condotti.

Si precisa che, in caso di esercizio dell'attività omettendo il pagamento della tassa alla prescritta scadenza, il trasgressore è soggetto, oltre al pagamento della tassa evasa, degli eventuali interessi e delle spese di notifica e alla sanzione amministrativa pari al 30% della tassa non versata.


Importo

Tassa Regionale per esercitare la cerca e raccolta tartufi  
Entro il 31 gennaio € 92,96
Nei successivi 30gg. € 96,45
Nel restante periodo dell'anno € 97,61

La tassa ha scadenza anno solare.

Modalità di pagamento

Sul c.c.p. n. 1016955211

Intestato a: Regione Marche -Tassa Conc. racc. tartufi - Serv. Tes.

Causale: Tassa Concessione raccolta Tartufi L.R. n. 5/2013  

Pubblicato il 22/01/2014 09:40