Chiusura anticipata della caccia alla cesena, tordo bottaccio e beccaccia

La dr.ssa  Borraccini, dirigente del III settore, servizio Risorse naturali  della Provincia di Fermo informa le Associazioni venatorie e tutti i cacciatori che il  Consiglio dei Ministri ha approvato, su proposta del ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, le delibere che assegnano al governo il potere sostitutivo straordinario per anticipare alla mezzanotte di oggi, martedì 20 gennaio, il termine di chiusura della caccia alle specie cesena, tordo bottaccio e beccaccia nel territorio delle Regioni Liguria, Toscana, Umbria, Friuli-Venezia Giulia, Veneto e Marche. Di conseguenza la Regione Marche ha adottato  le modifiche al proprio calendario venatorio che era stato approvato  con Delibera  della Giunta Regionale n.832 del 12/07/2014  e quindi  si specifica  che  “ la caccia alle specie beccaccia, tordo bottaccio e cesena è cessata dal 20 gennaio 2015 “.

  Lo stesso Ministero dell’Ambiente sta comunicando alle Regioni interessate l’atto del Consiglio, che modifica i calendari venatori nei quali veniva fissato al 31 gennaio il termine della caccia alle tre specie migratrici.

L’intervento si è reso necessario per garantire che dette specie non vengano cacciate durante il periodo della riproduzione e nel periodo interessato al ritorno al luogo di nidificazione, tema oggetto di un’imminente apertura da parte dell’Europa di una procedura d’infrazione nei confronti dell’Italia. -  

Pubblicato il 22/01/2015 11:39